Perché JustinShop è #EC6927?

🧡

La parte difficile di solito è iniziare, ma per Nicola, il fondatore, è stato facilissimo fin da subito scegliere il colore di JustinShop!

Il codice #EC6927 scalda l’anima di JustinShop e da vita al progetto. Ed è proprio questo, la vivacità e il suo essere pieno di energia, positività e ottimismo che ha fatto brillare gli occhi al nostro Nicola. È un tono che cattura l’attenzione e comunica un senso di dinamismo.

In realtà un mondo di motivazioni più profonde lo ha spinto a scegliere proprio questo colore che ci caratterizza, ma lui questo non lo sa neanche.😊

Entrano in gioco il neuromarketing e le sensazioni che si creano nella nostra mente quando vediamo certi colori.

Uno dei meravigliosi tramonti arancioni (dalle mille sfumature) che si vede dalla nostra JiScaverna

Parliamo di neuromarketing?

Sai che la mente umana è in grado di farsi condizionare anche quando non è attenta?

In un negozio, ad esempio, i sensi vengono stimolati attraverso la musica e il contatto fisico con i prodotti, creando un’esperienza positiva che favorisce l’acquisto.

Nel vasto universo del neuromarketing un colore si fa strada con una carica di energia: l’arancione. Questo colore è associato a sentimenti di energia, entusiasmo e gioia, allegria, socialità, creatività, fiducia, salute, vitalità, vantaggio, rinnovamento, dinamicità… fermatemi potrei continuare per ore. Il succo è che si utilizza per risvegliare emozioni potenti e catturare l’attenzione con entusiasmo.

Lasciate che vi racconti una storia…

Mentre mi avvicinavo al mio debutto in JustinShop, ho deciso di fare qualche ricerca preventiva, un po’ come armarmi di conoscenza per un atterraggio morbido nel mondo che stavo per esplorare. In particolare, ho deciso di fare un tuffo nelle acque cromatiche dell’arancione.

Mi sono immersa in una serie di articoli che esploravano la vasta tavolozza di colori, e anche se il mio interesse era catturato da ogni sfumatura, ho cercato di focalizzarmi su una domanda: cosa scatena l’arancione nelle persone? Qual è il suo potere nel mondo del neuromarketing?

In questo viaggio tra le sfumature dell’arancione, ho indagato su come questo colore stimoli le emozioni e come sia impiegato nella psicologia del consumatore e ho fatto una scoperta: l’arancione è utilizzato tantissimo per evidenziare pulsanti, link o call to action. Questo colore dinamico aiuta a catturare l’attenzione del visitatore e a spingerlo verso un’azione specifica, come l’acquisto di un prodotto o la compilazione di un modulo.

Allo stessi modo se lo inseriamo nella brand identity del marchio, lo stesso comunicherà dinamismo, creatività o un approccio innovativo. Questo colore può contribuire a creare un’associazione positiva nella mente dei consumatori.

In breve, quando l’arancione si mescola con il neuromarketing, l’obiettivo è chiaro: sfruttare le corde emotive e psicologiche associate a questo colore per influenzare positivamente le decisioni dei consumatori.

Alla fine però c’è da considerare che la percezione dei colori è molto collegato dalla nostra esperienza personale. C’è chi l’arancione lo collega alla malinconia di un tramonto e chi alla speranza di un’alba estiva.

Come se ne parla in questo TEDx, la percezione personale del colore è un viaggio che si snoda tra luoghi di nascita e culture, una danza cromatica senza una verità assoluta. Immaginiamo l’India, dove l’arancione è protagonista indiscusso, un petalo vibrante in un giardino di mille colori. Qui, il colore si esprime con una ricchezza culturale che va al di là della sua semplice tonalità: gli Swamiji, monaci ascetici, indossano abiti arancioni come segno di rinuncia al mondo materiale e molte divinità induiste sono raffigurate con abiti arancioni, simbolo di devozione. Personalmente, quando sono stata in Kerala, ero inebriata dai colori ed era difficile trovarne uno che sovrastasse un altro.

Quando sono tornata nel mondo occidentale, immersa tra colori pastello, ho notato come l’arancione rubi facilmente la scena. È il contrasto che ci cattura, la novità che risalta nel contesto familiare.

Anche temperatura emotiva e cromatica non seguono regole scontate. Nel parlare comune, categorizziamo i colori in caldi (come giallo, rosso, arancione) e freddi (blu, azzurro e viola), associando a ciascuno una sensazione particolare. Ma, rapportando questo discorso alla scienza, il senso si inverte.

In termini scientifici, l’azzurro può scottare più del rosso. Immagina un pezzo di ferro esposto a temperature elevate, passa da arancione a giallo, bianco e infine azzurro. Anche la fiamma dei fornelli a gas, che è blu, ha un calore intenso. Al contrario il tramonto, con la sua tonalità arancione, può trasmettere una sensazione di freddo.

Queste sfumature ci mostrano quanto il mondo dei colori sia ricco e spesso sorprendente, sfidando le nostre aspettative e ampliando la nostra comprensione delle connessioni tra colore e sensazione.

Cosa ne pensiamo noi

Per noi di JustinShop l’arancione è il colore della terra e tutto il progetto ruota attorno alla terra e al territorio. Dal nucleo terrestre bollente e le sue sfumature dal rosso all’arancione, alla terra secca, arsa e crepata fino all’arancione del deserto Merzouga dello stato del Marocco.

Ora potete seguirci nel nostro viaggio mentale, concentrati eh, immaginatevi una di quelle lavagne di sughero che usano i detective nei film, con mille collegamenti fra una cosa e l’altra: terra è vita, la vitalità è arancione, i negozi del territorio hanno bisogno di rivivere e la terra di sopravvivere.

Terra, territorio e sostenibilità sono tre dei nostri valori più importanti e sono riflessi vividamente nel nostro colore distintivo.

Perché il territorio?

Beh se un po’ ci conoscete ormai è chiaro che il nostro obbiettivo è sfruttare gli strumenti dell’era digitale nel modo giusto, JustinShop sfrutta i vantaggi del digitale per rimettere in luce le PMI, oscurate dai modelli economici fortemente ancorati alla globalizzazione e dalle pratiche dominanti delle multinazionali.

L’approccio innovativo di JustinShop mira a creare una piattaforma digitale che favorisca la visibilità e la competitività delle piccole e medie imprese, consentendo loro di raggiungere nuovi clienti e di partecipare attivamente alle dinamiche del mercato. Attraverso la promozione di una catena di approvvigionamento più equa, l’accesso semplificato alla vendita e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, JustinShop si impegna a ribaltare il paradigma attuale, garantendo alle PMI un posto più prominente nel panorama economico digitale, rispondendo, peraltro, alle esigenze della società futura che ha bisogno sia della particolarità e bellezza del prodotto proveniente dalle PMI, sia di una visione globalizzata del prodotto, che possa essere raggiungibile per tutti.

Se vogliamo ragionare sul territorio in un contesto più quotidiano: l’obiettivo fondamentale è sfuggire all’isolamento digitale e creare una comunità che sia unita e presente. Noi saremo in prima fila ad occupare bar, piazze e negozi: che sia per comprare una scarpetta di cenerentola per un evento speciale o che sia per andare a mangiare una pizza tra colleghi dopo la giornata in ufficio!

E poi c’è la Terra, custode della nostra esistenza e principio guida della sostenibilità. Il suolo sotto i nostri piedi è la radice della vita stessa. Amarlo significa riconoscere la sua centralità nelle nostre vite e nelle economie locali. Nel contesto urbano il suolo è la base su cui costruiamo le nostre comunità e infrastrutture. Una corretta pianificazione del suolo non solo facilita lo sviluppo urbano e industriale, ma preserva anche spazi verdi e aperti che migliorano la qualità della vita locale.

In sintesi amare e preservare il suolo è la chiave per assicurare la prosperità delle economie locali, ed è ciò che incarniamo con passione e impegno.

La prossima newsetta vi piacerà, soprattutto se sei un negoziante e hai già avuto modo di conoscere i protagonisti!

Bacioni arancioni✨

Ila

#EC6927 è il codice segreto da inserire nella cassaforte dei nostri cuori per aprirli
Condividi su

Altre Newsette

Perché investire nel nostro progetto?

Con il tuo investimento puoi aiutare le botteghe del territorio e moltiplicare il tuo capitale fino a 10 volte già dopo 5 anni!